Medicina e Tradizione

Medicina e Tradizioni

L’illuminismo ha spinto l’uomo alla conoscenza della natura e al suo dominio, dando vita alla scienza moderna, perdendo però di vista la ricerca dell’Essere sull’Avere.

Il metodo di indagine scientifico ha finito per reificare il molteplice, a scapito dell’Uno, lasciando l’umanità priva di stabili riferimenti, trasformando radicalmente l’esistenza umana. Le religioni, anche quella cattolica, sono state coinvolte in questa deriva, e si sono aggrappate ai dogmi da esse stesse creati a difesa delle proprie supremazie troppo importanti per la loro sopravvivenza.

L’avventura scientifica, compresa quella medica rimane straordinaria per le conoscenze raggiunte, ma ha finito per intrappolare l’umanità, lasciandola nell’oblio della sua fondamentale vocazione o peggio facendole vagheggiare l’ipotesi che la scienza bastasse a sé stessa per rispondere ai grandi interrogativi.

Così la coscienza dell’uomo occidentale  si è auto confinata in una dimensione forzatamente relativa votandosi ad una visione nichilistica della vita. Le esigenze dello spirito però non possono essere troppo compresse, così sono nate le sette nel mercato delle religioni fai da te che approfittano del sentimentalismo ingenuo degli esseri umani.

Colta così la necessità di rivitalizzare lo Spirito dell’uomo abbiamo creduto utile il recupero di quelle tradizioni che possono rimettere al centro dell’esperienza esistenziale il Sé. Lo scopo della nostra Associazione è molto umilmente quello di recuperare quelle tradizioni per coloro che si riconoscono in questo percorso, al di fuori di vincoli ideologici o religiosi precostituiti.

La scienza è certamente una grande risorsa, ma è portatrice di un eccesso di onnipotenza troppo dedito ad interessi precostituiti: essa non potrà mai rispondere ai grandi interrogativi dell’uomo, confinata com’è nel molteplice. Il recupero di una visione non duale  può ristabilire l’Ordine Eterno che ci contiene.

Il recupero del Sé al posto dell’illusorio Io, come baricentro dell’essere umano consente un recupero di saggezza che può rendere meno crepuscolare il cammino e ridare speranza a chi l’ha persa. Tra le scienze la medicina ha ottenuto notevoli conquiste contribuendo fortemente all’allungamento  della vita media e al miglioramento della qualità materiale della vita stessa.

Tutto ciò è stato fatto immaginando il corpo umano come una macchina composta di pezzi riparibili o sostituibili.
Esiste però una medicina tradizionale in molte culture che attende di essere riattualizzata che, senza rinunciare alle conquiste raggiunte, sa ricorrere alla consapevolezza e alle potenzialità individuali  per mantenere il proprio corpo in armonia con la vita.